REM Ecologia Srl

Milano Area B: ecco la Ztl più grande d’Italia


news

25 Febbraio 2019

Oggi 25 febbraio 2019 parte l’Area B nel capoluogo lombardo e scattano i divieti per i mezzi inquinanti.

Il divieto di transito riguarda i veicoli benzina Euro 0diesel Euro 0123 e alle moto a due tempi Euro 01 nella fascia oraria 7.30 – 19.30. Esclusi sabato, domenica e festivi.

L’Area B milanese ricopre il 72 % del territorio comunale interessando ben il 98 % della popolazione residente (1.400.000 abitanti). Con i suoi 128,29 chilometri quadrati è la seconda Ztl più grande d’Europa, dietro solo a Bruxelles.

L’obiettivo è abbattere gradualmente le polveri inquinanti e migliorare la qualità urbana del capoluogo lombardo. Dopo quello del 25 febbraio, infatti, il secondo step di Area B sarà il 1° ottobre 2019 con lo stop ai diesel Euro 4, già vietati dal 2017 in Area C. Seguiranno gli altri divieti progressivi per classi di veicoli immatricolati persona e merci a step successivi fino al 2030, quando a Milano saranno vietati tutti i veicoli diesel.

Come funziona l’entrata in Area B

187 sono i varchi attivi, ossia tutte le strade che portano in città, ma solo 15 – per il momento – sono dotati di telecamere collegate a un sistema informatico che consente ai cittadini di registrarsi e verificare attraverso la targa, se il proprio mezzo può entrare in Area B. Il divieto di accesso, comunque, vale per tutti i varchi, anche quelli senza occhi elettronici. Entro ottobre 2020 tutti i varchi saranno dotati di telecamere.

Ogni residente di Milano ha diritto a 50 ingressi da spendere nel 2019 – 25 nel 2020 – senza incorrere in sanzioni. Al momento del primo passaggio, se il mezzo non è idonea la transito in Area B, il cittadino ricevere un invito ad iscriversi al portale per poter tenere monitorato il numero di ingressi ancora disponibili.

Area B: sanzioni

Una volta terminati gli ingressi disponibili, i mezzi inquinanti incorreranno in una multa di 80 €.

Bisogna però fare attenzione: perché se il vostro mezzo è di quelli vietati (fino a euro 3 diesel) anche se non verrete multati per Area B (usufruendo appunto degli ingressi disponibili) potrete essere multati per i divieti regionali previsti dai provvedimenti emergenziali del piano anti-inquinamento, in vigore fino al 31 marzo, e che in questa fase coincidono con Area B (ovvero arrivano fino agli euro 3). In questo caso la sanzione è di 160 euro, il doppio previsto per Area B. Esaurito il bonus Area B ci sarà addirittura il rischio di incorrere in due multe (da 160 e da 80 euro).

Area B: incentivi

Il Comune di Milano ha stanziato 32 milioni, per il periodo 2017-2019, di cui 8 per la mobilità.

Per i veicoli mercitaxi e Ncc (noleggio con conducente) è stato attivato un bando per 7 milioni di euro di contributi destinati alla rottamazione dei diesel fino agli euro 4. Un altro milione riguarderà i privati per l’acquisto di scooterbici a pedalata assistitacargo bike e per l’acquisto di abbonamenti annuali Atm.

Fonti
Per leggere il comunicato del Comune di Milano.
Per visionare la mappa dei varchi.
Per controllare quali veicoli possono entrare.